Abbigliamento

cosa indossare, cosa mettere nello zaino e le scarpe giuste

Cosa indossare?

Iniziamo dicendo che i pantaloncini corti sono ideali solo per l’estate e sono sempre da abbinare ai calzettoni lunghi fino al ginocchio. Già nel mese di settembre e andando verso l’autunno, per fare un’escursione in quota con i rifugi che prolungano l’apertura e per partecipare ai concerti dei Suoni delle Dolomiti, è sempre meglio preferire i pantaloni lunghi. Sono più caldi e che ti metteranno al riparo da eventuali insetti e animali che si possono trovare camminando nel bosco e in montagna. Vale sicuramente la pena investire qualche soldo in una giacca a vento tecnica e intimo traspirante. Ti consigliamo di vestirti “a cipolla”, quindi sopra l’intimo, indossa una T-shirt, un pile e calzettoni. È bene sempre indossare qualcosa che ti protegga dal sole, come un cappellino o una bandana. 

Quali sono le scarpe giuste?

Scegliere la scarpa giusta per un’escursione in montagna, non è mai una decisione facile. Ovviamente tutto dipende dalla tipologia di escursione che vorrai intraprendere e dalla quota che dovrai raggiungere, oltre che dal dislivello. Il consiglio è comunque quello di preferire lo scarpone classico idrorepellente, più alto che protegge la caviglia, per le escursioni più lunghe anche su più giorni, e la scarpa da trekking più leggera e meno ingombrante, per le camminate di poche ore. 

Cosa va nello zaino?

Nello zaino bisognerebbe sempre avere una giacca antivento o una mantella leggera, in caso di pioggia. In montagna le condizioni meteo sono, infatti, molto variabili: si può partire con il sole, ma durante il pomeriggio imbattersi in un temporale. Per questo nello zaino vanno messi anche capi più pesanti e un cambio, in caso si sudi o ci si bagni. Ti consigliamo di portare con te anche un kit di pronto soccorso e una torcia, per non farti sorprendere dal buio. La protezione solare è sempre d’obbligo, oltre agli occhiali da sole e un balsamo per le labbra: vento e sole sono più potenti in quota. Portati anche un sacchetto per raccogliere i rifiuti e riportarli a valle. Ti chiediamo, infatti, di non abbandonare l’immondizia in montagna, ma di lasciare i nostri monti puliti per gli altri escursionisti che arriveranno dopo di te.

E da mangiare?

Il primo suggerimento è quello di mettere sempre nello zaino una borraccia con acqua e sali minerali. Non si parte mai, infatti, senza avere con sé dell’acqua e qualche scorta di cibo. Anche qui dipenderà dalla durata della tua escursione. Se dura solo qualche ora puoi portare con te della frutta secca o una barretta energetica. Se la tua gita è programmata per l’intera giornata, puoi preparare il pranzo al sacco, con panini, affettati e formaggi: ma su questo lasciamo sbizzarrire la tua fantasia in cucina. Se sei invece nei pressi di un rifugio, ti consigliamo di fermarti qui a mangiare: troverai una calda accoglienza, ottimi piatti della tradizione e un luogo ideale dove trascorrere ore liete con amici e famigliari.